/// Invia un contenuto >>

TG Notizie punto Sicilia – edizione del 8 giugno 2024

8 Giugno 2024

Redazione

PER UNA NUOVA EUROPA

Oggi e domani si vota per l’Europa e la nostra speranza è che diventi più forte e che sappia difendersi nel mondo. Un’Europa che abbia le sue forze armate, che sappia difendere i suoi confini e con essi anche l’Ucraina, la Georgia, la Moldavia e i popoli che ad essa guardano come frontiera della democrazia. Un’Europa delle Nazioni e dei popoli, con meno burocrazie e meno ideologismi, antifascista e anticomunista. Un’Europa dei diritti di tutti, senza eccezioni, che rivendichi con orgoglio la sua storia e le sue radici.

L’ITALIA DELLE RIFORME, PREMIERATO E SEPARAZIONE CARRIERE

Da lunedì si ricominci a parlare dell’Italia che ha bisogno di profonde riforme a partire dalle due fondamentali: la riforma della giustizia a cominciare da una seria separazione delle carriere e la riforma istituzionale a cominciare dal premierato, perché si sappia sempre che chi vince governa e chi perde diventa opposizione in un Paese dove vige la regola del rispetto reciproco.

LA SICILIA, STATUTO, INSULARITÀ E VOTO SEGRETO

Invochiamo una nuova stagione anche per la Sicilia. Una stagione di riforme e responsabilità. Ci si divida, anche nettamente, sulle scelte politiche, ma su tre questioni si apra un percorso bipartisan: Applicazione dello Statuto, abolizione del voto segreto a partire dalla prossima legislatura e richiesta di fondi rilevanti per compensare gli svantaggi dell’insularità.

ARS, 11 PARLAMENTARI SANZIONATI

Applicato per la prima volta il regolamento sulle assenze dei deputati dell’Assemblea Regionale dalle sedute dell’Aula e delle Commissioni. Lo aveva annunciato il Presidente Galvagno ed era entrato in vigore da maggio. Sono 11 i primi deputati ad essere sanzionati con 180 euro per ogni assenza. 

SALVARE I NIDI DELLE TARTARUGHE MARINE

Appello del WWF per salvare i nidi di caretta caretta, la nostra tartaruga marina a forte rischio di estinzione. Sono già 14, dal 23 maggio, i nidi di tartaruga marina caretta caretta nelle spiagge di Sicilia censiti dai volontari. Il WWF invita tutti i cittadini a collaborare per l’identificazione dei nidi. SI chiede a chi si reca nelle spiagge isolane di controllare la sabbia e, nel caso presenti alcune tracce, informare la guardia Costiera chiamando il 1530.

/// Prima pagina

/// Articoli correlati

Il tuo contenuto è stato inviato correttamente.
Riceverai l'url da condividere dopo la pubblicazione